19 Maggio 2021

L'importanza della marcatura CE negli isolanti

  • Introduzione

    La marcatura CE è l’insieme di pratiche (inclusa l'applicazione di un simbolo con le lettere "CE”) il cui scopo è attestare la sicurezza di un determinato prodotto. La marcatura CE indica pertanto la conformità del prodotto a tutti gli obblighi previsti da direttive e regolamenti comunitari applicabili.

    Stranamente, la marcatura CE non è obbligatoria per tutti i prodotti. È infatti obbligatoria solo per i prodotti per i quali esistono specifiche disposizioni a livello comunitario. Medesimo discorso vale per i prodotti da costruzione: sono soggetti all'obbligo di marcatura CE solo quelli dotati di norma armonizzata di prodotto. Purtroppo, esiste una norma armonizzata di prodotto solo per le seguenti tipologie di isolanti utilizzati negli edifici.

    Isolante Norma armonizzata di prodotto
    Lana di roccia (pannelli) UNI EN 13162
    Lana di roccia (sfusa per insufflaggio) UNI EN 14064-1
    Lana di vetro (pannelli) UNI EN 13162
    Lana di vetro (sfusa per insufflaggio) UNI EN 14064-1
    Polistirene espanso sinterizzato UNI EN 13163
    Polistirene espanso estruso UNI EN 13164
    Poliuretano espanso rigido (pannelli) UNI EN 13165
    Schiuma poliuretanica applicata a spruzzo UNI EN 14315-1
    Schiuma poliuretanica applicata per colata UNI EN 14318-1
    Schiuma fenolica UNI EN 13166
    Vetro cellulare UNI EN 13167
    Lana di legno UNI EN 13168
    Perlite espansa (pannelli) UNI EN 13169
    Perlitre espansa (granuli) UNI EN 14316-1
    Sughero espanso UNI EN 13170
    Fibra di legno UNI EN 13171
    Argilla espansa UNI EN 14603
    Vermiculite UNI EN 14317-1
    Polietilene espanso UNI EN 16069

    L'elenco completo delle norme armonizzate di prodotto è qui disponibile https://ec.europa.eu/docsroom/documents/38863 (quelle relative agli isolanti contengono la dizione “Thermal insulation products for buildings”)

    Le restanti tipologie di isolanti non dispongono di alcuna norma armonizzata di prodotto e pertanto non hanno l'obbligo di essere dotati di marcatura CE. Possono però dotarsi volontariamente di marcatura CE; i loro produttori possono infatti attenersi alle disposizioni contenute in un EAD (Documento per la Valutazione Tecnica Europea). Gli EAD attualmente disponibili sono qui disponibili https://www.eota.eu/en-GB/content/eads/56/ (quelli relativi agli isolanti appartengono all’area “Thermal insulation products”).

  • Significato della marcatura CE

    Essere dotato di marcatura CE, per un isolante (come per tutti i prodotti da costruzione), significa che le prestazioni dichiarate sono:

    • valutate in condizioni standard,
    • soppesate tramite elaborazioni statistiche
    • applicabili all’intera produzione (grazie ad un controllo di produzione).

    L’utilizzo di condizioni standard consente di poter effettuare un corretto confronto tra le prestazioni di differenti prodotti (appartenenti o meno alla medesima tipologia di isolante). Le prestazioni comunemente richieste ad un prodotto da costruzione riguardano:

    1. Resistenza meccanica e stabilità
    2. Sicurezza in caso di incendio
    3. Igiene, salute e ambiente
    4. Sicurezza e accessibilità in uso
    5. Protezione contro il rumore
    6. Risparmio energetico e ritenzione di calore
    7. Uso sostenibile delle risorse naturali

    e sono contenute in un documento denominato Dichiarazione di Prestazione (DoP - Declaration of Performance).

    Le elaborazioni statistiche consentono invece di estendere la prestazione dichiarata tramite test su uno o più prodotti-campione. I valori contenuti nella DoP infatti hanno significatività statistica, ovvero non devono caratterizzare un solo campione, ma l’intera produzione. A tal fine, i valori prestazionali trovati su un determinato numero di campioni vengono peggiorati nell’ipotesi che altri campioni, non sottoposti a test, abbiano prestazioni inferiori.

  • Controllo di produzione

    L’aspetto più importante della marcatura CE è però il controllo di produzione. La fabbricazione di prodotti dotati di marcatura CE deve infatti essere sottoposta a periodici controlli che verifichino la costanza della produzione. Senza tali controlli, non vi è alcuna garanzia che il prodotto realizzato un giorno sia simile a quello realizzato un altro giorno. Senza tale garanzia, non è possibile estendere all’intera produzione i valori dichiarati, né di conducibilità termica, né di qualunque altra prestazione dell’isolante.

    Il controllo di produzione è codificato secondo il sistema AVCP (valutazione e verifica della costanza della prestazione), con differenti gradi di coinvolgimento di organismi terzi in base alla specifica tecnica riportata nella norma armonizzata di prodotto (o nell’EAD). Esistono infatti cinque diversi sistemi AVCP, sebbene per gli isolanti si utilizzino principalmente

    • AVCP 1: il produttore effettua in fabbrica il controllo della produzione ed un laboratorio esterno autorizzato sorveglia, valuta e verifica in maniera continuativa il tutto
    • AVCP 3: il produttore effettua in fabbrica il controllo della produzione ed un laboratorio esterno autorizzato certifica il tutto sulla base di prove, calcoli e documentazione

    Ogni norma armonizzata (o EAD) riporta il sistema AVCP minimo che deve essere applicato alla quantificazione delle differenti prestazioni. Ad esempio, i produttori di lana minerale applicano il sistema AVCP 1 per i parametri riferiti alla sicurezza in caso di incendio (reazione al fuoco) ed il sistema AVCP 3 per tutte le altre caratteristiche.

    In ogni caso, la marcatura CE per gli isolanti, qualunque sia il sistema AVCP utilizzato, garantisce la valutazione in condizioni standard, l’utilizzo delle dovute elaborazioni statistiche ed il controllo di produzione: queste tre insieme consentono di valutare le prestazioni dell’intera produzione.

  • Vantaggi della marcatura CE

    Il marchio CE

    In termini pratici, un isolante dotato di marcatura CE è accompagnato da una Dichiarazione di Prestazione (DoP), che riporta le prestazioni dell’isolante. Ognuna di queste è numericamente determinata in accordo alle disposizioni contenute nella norma armonizzata di prodotto (o nell’EAD). Qualora il valore di una o più prestazioni non sia stato determinato, sarà riportata la dizione NPD (No Performance Determined). Gli isolanti dotati di marcatura CE sono accompagnati anche da una scheda tecnica, che riporta i valori contenuti nella Dichiarazione di Prestazione, ma può contenerne anche altri, riferiti a prestazioni e parametri non presenti nella norma armonizzata di prodotto. Ad esempio, nella norma armonizzata delle lane minerali non è presente il parametro “densità”. Pertanto, questo non può essere presente nella DoP, ma potrà essere contenuto nella scheda tecnica.

    Un isolante privo di marcatura CE non ha DoP, pertanto può esser accompagnato solo da una scheda tecnica che riporta il valore di una o più prestazioni (tipicamente la conducibilità termica, ma potrebbero esserne presenti anche altre). Per gli isolanti privi di marcatura CE, non vi è alcun obbligo di comunicare le proprie prestazioni in accordo a determinate disposizioni. Per la sola conducibilità termica, il DM 26 giugno 2015 “Requisiti Minimi” impone per tali isolanti di rifarsi alla norma UNI EN ISO 10456 (o alla norma UNI EN 16012, per i soli isolanti riflettenti). Ciò dovrebbe garantire l'utilizzo delle corrette metodiche di misura e le dovute elaborazioni statistiche. I valori così ottenuti di conducibilità termica sono senz’altro validi, ma sono rappresentativi del solo campione sottoposto a test. In assenza del controllo di produzione, è infatti impossibile applicare tali valori all’intera produzione. Ne consegue che l’utilizzo di isolanti privi di marcatura CE offre minori garanzie rispetto agli isolanti dotati di marcatura CE. Infatti, solo questi ultimi offrono prestazioni certe.

    Chi volesse utilizzare un isolante privo di marcatura CE, per essere certo delle prestazioni di ciò che intende usare, dovrebbe prendere un campione del lotto e sottoporlo a test per verificare che le prestazioni dichiarate siano applicabili anche ad esso.

icona Chi siamo

FIVRA e i suoi associati

FIVRA, Fabbrica Isolanti Vetro Roccia Associate è l'associazione che rappresenta i produttori di lane minerali (lana di roccia e lana di vetro) presenti in Italia.

Design Escapes

Contatti

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fivra è associata a

Fivra è associata a EURIMA

Seguici su