domenica 8 gennaio 2017

Ecobonus condomini - nuovo incentivo per la coibentazione dei condomini

La legge di Bilancio 2017 (Legge n. 232 dell'11 dicembre 2016, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 21 dicembre 2016), oltre a confermare le detrazioni fiscali del 50% (ristrutturazioni) e del 65% (ecobonus), ha introdotto un nuovo incentivo, specifico per la coibentazione dei condomini (c.d. "ecobonus condomini").

Gli interventi di coibentazione dei condomini effettuati negli anni 2017-2021 usufruiranno di una detrazione fiscale:

  • pari al 70% dei costi sostenuti se l'intervento interessa almeno il 25% dell'involucro; 
  • pari al 75% dei costi sostenuti se l'intervento interessa almeno il 25% dell'involucro e consente di raggiungere la qualità media invernale ed estiva, come indicato dal DM 26 giugno 2015 "Linee Guida APE".
  Invernale Estiva

Qualità media

EPH,nd ≤ 1,7 EPH,nd,limite (2019/21) 

Asol,est/Asup utile ≤ 0,03 

YIE > 0,14

Asol,est/Asup utile > 0,03 

YIE ≤ 0,14

Le detrazioni sono calcolate su un ammontare complessivo delle spese non superiore a 40.000 Euro moltiplicato per il numero di unità immobiliari che compongono l'edificio.

Per entrambe le detrazioni, il corrispondente credito potrà essere ceduto a soggetti privati (diversi da istituti di credito ed intermediari finanziari). Le modalità per tale cessione verranno definite entro fine febbraio 2017 da un provvedimento del direttore dell'Agenzia delle Entrate.

Si ricorda che tali interventi ricadono nella definizione di "ristrutturazioni importanti di secondo livello" e dunque è necessario rispettare i relativi obblighi in termini di UMAX e H'T previsti dalle disposizioni in termini di efficienza energetica (DM 26 giugno 2015 "Requisiti minimi" e/o simili provvedimenti regionali).

Parimenti, gli interventi su larghe porzioni dell'involucro potrebbero dover rispettare obblighi in termini di requisiti acustici passivi, introdotti dalle Regioni e/o dai Comuni (ad esempio quello contenuto nell'art. 7.1 della LR Lombardia n. 13/2001: "gli interventi sul patrimonio edilizio esistente che ne modifichino le caratteristiche acustiche devono essere corredati da dichiarazione del progettista che attesti il rispetto dei requisiti acustici stabiliti dal DPCM 5.12.1997 e dai regolamenti comunali").

Le lane minerali sono i materiali isolanti col migliore mix di proprietà coibenti termiche ed acustiche; hanno inoltre la migliore reazione al fuoco (ideale per rispettare i requisiti della Guida dei VV.FF. per la sicurezza anticendio delle facciate).