IL PROCESSO PRODUTTIVO DELLA LANA DI VETRO

La lana di vetro è composta fino all’80% di vetro riciclato, cui si aggiungono silice (sabbia), calcare, carbonato di sodio e boro. La fusione del composto avviene alla temperatura di circa 1400°C. Il magma quindi passa in una centrifuga dove avviene la produzione delle fibre vere e proprie, che vengono successivamente legate con resine termoindurenti e convogliate su nastri trasportatori. Il successivo passaggio in un forno porta alla polimerizzazione delle resine. I manufatti ottenuti possono dunque essere accoppiati con eventuali rivestimenti. A seguire la fase di taglio, finitura e imballaggio. Nella figura seguente la lana di vetro è gialla, ma in commercio se ne trovano di diversi colori (avorio, marrone, bianco, ecc.), a seconda del legante utilizzato.